gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

I tipi più comuni di donne incinte "in circolazione"

/pictures/20160229/i-tipi-piu-comuni-di-donne-incinte-in-circolazione-1436923930[1645]x[687]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Fenomenologia della donna incinta: i tipi più comuni di donne incinte che si possono incontrare

Fenomenologia donna incinta

Abbiamo selezionato per voi i tipi più comuni di donne incinte che si possono vedere in circolazione: e probabilmente ognuna di noi si può ritrovare in una o più di queste fenomenologie, a partire dalla super-organizzata fino alla "sono incinta, e allora?" ;-) !!

  • L’iper-informata

Partiamo da una tipologia tra le più comuni delle “Millennium mom”: la donna che, dopo aver scoperto di essere incinta, si sente in dovere di assorbire tutto lo scibile umano sulla materia. Il suo grido di battaglia è “non si è mai troppo informati” e per prima cosa svaligerà il reparto gravidanza della sua libreria di fiducia: dal parto in acqua alle tecniche di rilassamento, dai vari tipi di allattamento ai rituali gravidici delle più sperdute tribù del pianeta (non si sa mai) lei è preparatissima su qualsiasi argomento. Passa le nottate su internet a documentarsi e spesso, ahinoi, a fronte di ciò matura opinioni che spaccia per certezze incrollabili.

10 pensieri che ogni donna incinta segretamente formula
  • La super organizzata

Corollario dell’iper informata c'è la mamma iper-organizzata, quella che, dopo aver saputo che la valigia si fa al sesto mese, la avrà pronta alla settimana 17+5. La mamma iper organizzata ha già redatto un'oculata TO-DO-LIST prima ancora di fare la pipì sul test: quando vede apparire la doppia linea, non batte ciglio, ma corre a prenotarsi al corso preparto che chissà mai finiscano i posti. La sua lista bebè è frutto di un dettagliato foglio Excel che considera tutte le variabili, dall'ipotesi di budget ai numero dei pacchi di pannolini per ogni taglia: per essere sicura di ottimizzare le risorse, fa le quote persino delle tettarelle, sia mai che la nipote dodicenne della panettiera voglia farle un pensierino da 2 euro.

  • La zen

Tipica frequentatrice di corsi yoga per gestanti, la futura mamma zen è superiore alle piccole-grandi angosce che colpiscono le altre donne incinte. Lei vive in perfetta in armonia con il proprio corpo e il cambiamento in atto all’interno di esso. Infine, si tratta della cosa più naturale del mondo e nelle sue meditazioni mattutine è solita entrare in connessione con il proprio bambino. Dimentica con nonchalance gli appuntamenti col ginecologo ed è così rilassata che quando le chiedi se ha già scelto l’ospedale (all’ottavo mese) ti guarda sorridendo con superiorità: perché mai, cara? C’è tanto tempo!

gpt native-middle-foglia-gravidanza

  • La stressata

L’esatto opposto della zen è la stressata, quella che “se qualcosa potrà andar male, lo farà”. Anche lei passa le nottate su internet, ma non per informarsi, bensì per studiare i sintomi delle malattie più gravi che potrebbero colpire il bambino, e sente di averli tutti. Si presenta ai controlli come un condannato al patibolo e ha cambiato ginecologo tre volte, o meglio i ginecologi hanno cambiato numero di telefono dopo aver subito il suo stalking incessante. La povera donna non ha mai pace: se va bene il B-test in fondo è solo un calcolo probabilistico che non ha alcun valore, meglio fare l’amniocentesi. Se va bene l’amnio è perché in fondo registra solo alcuni tipi di problemi. Se va bene la morfologica siamo sicuri che questo dottore sia competente? Forse sarebbe meglio chiedere un secondo parere. E un terzo. Teme il parto naturale ma subito dopo aver prenotato il cesareo le prende l’ansia per le complicazioni. E così via. È davvero difficile starle vicino.

  • La bipolare

In completa balia dei propri ormoni, la bipolare un secondo prima è il ritratto della raggiante donna incinta delle pubblicità, e un secondo dopo è in un mare di lacrime. Praticamente è una mina vagante: qualsiasi cosa, anche la pubblicità dell'anticalcare, ha il potere di farla scoppiare in singhiozzi di gioia o di dolore.

  • La golosa

Questa tipologia di futura mamma prende la gravidanza come un “via libera” all’abbuffata senza criterio. In fondo bisogna mangiare per due. E quando mai nella vita ti ricapiterà più la scusa perfetta per mettere su 20 chili? La riconosci perché mangia SEMPRE: la incontri al centro commerciale e farfuglia un saluto con la bocca piena di patatine, in ufficio sgranocchia ininterrottamente crackers al formaggio (sai, le nausee), merenda pane e Nutella (le donne incinte devono fare 5 pasti, non lo sapevi?) e la sera, davanti alla tv, un pacco da mezzo chilo di M&M's le dura il primo quarto d'ora del film. Non si sente in colpa e vive felice, almeno!

  • La “sono incinta, e allora?”

Non appena ha scoperto di aspettare un bambino, ha deciso che non sarà MAI come quelle donne incinte che… (riempire a piacimento). Mai come quelle che fanno i corsi preparto, insomma cosa bisognerà mai sapere che al mondo c’è gente che partorisce sotto le piante. Quelle che restano a casa dal lavoro. Quelle che iniziano a parlare solo di bambini, che non escono più la sera: già, molto meglio addormentarsi alle 9 sul divanetto di un locale trendy piuttosto che nel proprio letto. Il suo motto è “sono incinta, non sono malata” e forse nel preciso istante in cui entra in sala parto si rende conto che in effetti la la sua vita cambierà per sempre, che le piaccia o no!

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0