gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Cinque modi per coccolare il bebè nella pancia

/pictures/20151126/cinque-modi-per-coccolare-il-bebe-nella-pancia-3908408883[1672]x[697]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Cinque modi per entrare in contatto con il bambino durante la gravidanza e stabilire un legame profondo. Ecco come coccolare il bimbo nella pancia

Come coccolare il bimbo nella pancia

Se aspettiamo un bebè non dobbiamo per forza aspettare di averlo tra le nostre bracca per poterlo coccolare. Ci sono alcuni modi per coccolare il bimbo nella pancia durante i nove mesi di attesa

Instaurare un profondo e saldo legame con il bambino è importante e si può (e si deve) iniziare sin dalla gravidanza. Si chiama bonding, un termine anglosassone che indica proprio quel legame così speciale che unisce il bambino e i suoi genitori ancora prima della nascita.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

Secondo  Michelle O'Neill, autrice di libri che consigliano pratiche di meditazione in gravidanza, uno dei modi migliori per entrare in connessione con il bambino è scoprire sentimenti che non si sapeva nemmeno di avere dentro di sé. Prendersi il giusto tempo per entrare in contatto con il bebè significa, quindi, portare alla luce speranze e sogni per il bambino, ma anche le proprie paure di diventare mamma, di cambiare e può anche aiutare a capire che tipo di genitore si desidera essere.

Come iniziare a coccolare il bambino nella pancia?

Ecco cinque modi per entrare in contatto con il piccolino

  • Massaggiare la pancia

Ovviamente fare una carezza al pancione vuol dire darla al proprio bambino. Probabilmente tutte dal momento che hanno scoperto di essere in dolce attesa hanno cominciato ad accarezzarsi la pancia, è un'azione istintiva che le future mamme fanno automaticamente. E' un gesto che tranquillizza sia la mamma che il bambino, che a partire dalle 17 settimane può anche farsi sentire con calcetti e pugnetti e rispondere alle coccole ricevute.

  • Ascoltare musica

Qualche studio ha dimostrato che i bambini che ascoltavano melodie semplici mentre erano ancora nel pancione della mamma ricordavano questi suoni dopo la nascita, l'importante è condividere il momento dell'ascolto, mettendosi in relax e scegliendo musica armonica e rilassante come Bach o Haendel.

  • Cantare e parlare al bebè

Parlare con il bambino nella pancia può sembrare sciocco, ma in realtà non lo è affatto. In questo modo lui impara ad abituarsi al suono della voce della mamma e gli studi hanno dimostrato che poi dimostrerà di riconoscere la voce così familiare dopo la nascita. Il ritmo e il tono della voce della mamma, ma anche quella del papà che ha un tono più basso e quindi ancora più piacevole, rassicurano il bambino e lo cullano dolcemente

Le cose che il bebè nel pancione vorrebbe dirti
  • Tenere un diario

Un diario della gravidanza non solo permetterà di registrare ricordi dolci o divertenti, ma è anche un  efficace strumento per elaborare la gravidanza e l'esperienza che si sta vivendo. Invece del diario, un'alternativa carina è quella di scrivere delle lettere destinate proprio al bambino che sta per nascere.

  • Stare in acqua

L'acqua offre un sollievo alla mamma che si sente meno pesante, ma è anche l'elemento naturale del bambino che in acqua sta bene e si diverte!

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0