gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

"Non da sola", la cartella della gravidanza in Emilia Romagna

/pictures/20150615/non-da-sola-la-cartella-della-gravidanza-in-emilia-romagna-3004615914[4719]x[1970]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Le donne che aspettano un bambino avranno una cartella della gravidanza per essere accompagnate durante la gestazione

Cartella della gravidanza in Emilia

In Emilia-Romagna è stata presentata la cartella della gravidanza “Non da sola”. Uno strumento pensato per tutte le future mamme per accompagnarle nell’entusiasmante percorso della loro gravidanza.

Lo scopo della cartella è soprattutto informare la donna ( e la coppia in generale) sui tanti aspetti della gravidanza e della maternità per aiutarla ad orientarsi nelle scelte da compiere.

La cartella è destinata a tutte le future mamme emiliane, sia quelle che vengono seguite presso i consultori familiari e gli ambulatori ospedalieri delle Asl che dai medici privati.

L’assessore regionale alle Politiche per la salute Sergio Venturi spiega:

La cartella, che divulga le Linee guida nazionali della gravidanza fisiologica, favorisce dunque la continuità dell’assistenza. E rafforza le competenze della madre e della coppia, aiutando a fare scelte consapevoli

gpt native-middle-foglia-gravidanza

La cartella comprende:

  • scheda della gravidanza, dove i professionisti possono registrare i dati clinici e di laboratorio e controllare l’andamento della gestazione
  • diario della gravidanza,
  • una guida che contiene, trimestre dopo trimestre, informazioni sulle visite e gli esami da fare, sulla salute e i diritti della mamma e del neonato
  • schede informative, dedicate ognuna a un tema specifico: alimentazione e stili di vita, diagnosi prenatale, sostegno durante il travaglio del parto, allattamento al seno, cura del bambino, vaccinazioni
  • la scheda “Scelte per il parto”, dove la futura mamma può prendere nota dei propri desideri e riflessioni (come il luogo e la modalità del parto, sul sollievo dal dolore durante il travaglio, sulla donazione del cordone ombelicale) e questa scheda andrà consegnata al punto nascita in cui si è scelto di partorire per discuterne con gli operatori sanitari

Prima ogni Ausl territoriale operava in autonomia e proponeva alle gestanti materiali diversi. Oggi, invece, tutte le donne della regione riceveranno la stessa cartella della gravidanza per ricevere le medesime informazioni.

Per informazioni sull’assistenza in gravidanza e in tutto il percorso nascita, per sapere dove andare e a chi rivolgersi, si può consultare il sito del Servizio sanitario regionale
Oppure, si può chiamare il numero verde gratuito 800 033.033, dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30, il sabato dalle 8.30 alle 13.30

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0