gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Bellezza in gravidanza: cosa si può o non si può fare

/pictures/2017/06/20/bellezza-in-gravidanza-cosa-si-puo-o-non-si-puo-fare-1419624083[979]x[409]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Tinture, manicure e cosmetici: ecco le regole sui trattamenti sicuri per prendersi cura della bellezza in gravidanza

Bellezza in gravidanza

Quando si è incinte i dubbi sono davvero tanti, anche quelli che riguardano la bellezza in gravidanza. Quali sono i trattamenti che si possono o non si possono fare in gravidanza, quali cosmetici e creme usare e come truccarsi? Ecco una guida completa alla bellezza della futura mamma.

Trattamenti in gravidanza

Cerette, manicure semipermanente, tinture per capelli: la beauty routine delle donne è composta da tanti gesti quotidiani e periodici che fanno parte delle proprie abitudini di vita e alle quali difficilmente si riesce a fare a meno. Ma questi trattamenti sono sicuri in gravidanza? Possono nuocere al bambino?

Ecco qualche consiglio dei ginecologi del Children Hospital di Montefiore e dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York che hanno stilato un vero e proprio decalogo dei trattamenti estetici sicuri in gravidanza: in linea generale via libera a a manicure, tinte per capelli, massaggi anticellulite, cosmetici a base di sostanze naturali, creme idratanti viso e rassodanti per prevenire le smagliature.

Tinta in gravidanza

Le tinture per capelli sono da sempre sotto accusa per il loro contenuto di ammoniaca e altre sostanze potenzialmente tossiche che potrebbero arrivare alla placenta e al feto attraverso il cuoio capelluto. Per questo si è sempre sconsigliato alle donne in dolce attesa di colorarsi capelli o schiarirli.

Oggi, però, i nuovi prodotti per le tinture per capelli contengono soprattutto sostanze naturali. Per questo gli esperti americani consigliano di usare solo coloranti con riflessanti vegetali, soprattutto nei primi tre mesi di gestazione.

Dopo il primo trimestre si può anche usare una tintura per capelli con ammoniaca, purchè si eviti di respirarne i vapori. E' bene, inoltre, chiedere al parrucchiere di applicare la tintura solo sulla lunghezza del capello e non alla radice.

Tre consigli per curare pelle e capelli in gravidanza

Smalto in gravidanza

Nessun limite, né alla tradizionale manicure né alle applicazioni con il gel. L'importante è indossare una mascherina per non respirare sostanze potenzialmente dannose, come i cianoacrilati, che conferiscono agli smalti il loro tipico odore penetrante. E' molto importante assicurarsi che il centro estetico rispetti le norme igieniche e di sicurezza: i casi di epatite contratta a causa di strumenti non igienizzati sono in aumento. Infine ricordarsi di togliere ogni traccia di smalto alla vigilia del parto: le unghie dovranno essere visibili e senza smalto.

Crema viso in gravidanza

La pelle può subire molti cambiamenti durante la gravidanza. In alcune donne può apparire molto più luminosa e setosa grazie al maggiore apporto di sangue; altre future mamme invece possono soffrire di acne causata dallo squilibrio ormonale in atto. Via libera ai trattamenti per la cura della pelle del viso, purché non vengano utilizzati farmaci o prodotti a base di tetracicline.

Meglio optare per prodotti di origine esclusivamente naturale.

Le migliori creme da usare in gravidanza, quindi, sono leggere, dalla composizione non grassa e non untuosa, idratanti e a base di sostanze naturali.

Particolare attenzione all'abbronzatura: durante la gravidanza a causa della tempesta ormonale si può formare la cosiddetta "maschera gravidica" che può accentuarsi a seguito dell'esposizione ai raggi UV. Se ci si espone al sole è fondamentale usare una crema ad elevato fattore protettivo.

Cosmetici in gravidanza

Evitare l'uso di creme e oli a base di caffeina o alghe. Preferire oli naturali, come quello alla mandorla, per sottoporsi ai trattamenti e ai massaggi anticellulite, che oltre che rendere la pelle più elastica e morbida, favoriscono la circolazione sanguigna e il ritorno linfatico, prevenendo il gonfiore agli arti inferiori. Attenzione ad affidarsi a mani esperte.

Uno dei disturbi che possono comparire durante la gravidanza è il prurito, soprattutto nella zona del ventre, causato essenzialmente dal fatto che la pelle viene tirata sempre di più a causa dell'aumento delle dimensioni del pancione. Ciò può mettere a dura prova l'elasticità della pelle e causare le odiate smagliature. Quindi tra i cosmetici che non possono assolutamente mancare nella beauty routine della futura mamma c'è un buon prodotto per prevenire le smagliature. La crema Rilastil, ad esempio, oppure Bio Oil oppure un olio rassodante rigenerante vegetale con vitamine A, B, E e che aiuta anche a dare un tono maggiore alla pelle.

Anche prevenire le vene varicose e la ritenzione idrica è importante: gli esperti a questo proposito sconsigliano di esporsi a temperature troppo calde o troppo fredde, che potrebbero aggravare la situazione. Consigliano anche di dormire con le caviglie leggermente alzate rispetto al resto del corpo, fare passeggiate o nuotate e non mettere su troppo peso. I cosmetici utili sono quelli naturali, ad esempio quelli Weleda, a base di betulla, ippocastano o vite rossa che migliorano la circolazione e regalano un'immediata sensazione di leggerezza agli arti inferiori.

Ceretta in gravidanza

La ceretta si può fare, a patto, però, che non ci siano vene varicose o capillari fragili perché la ceretta, soprattutto quella a caldo, potrebbe accentuare il problema. Meglio optare per questi mesi per il semplice rasoio. Da evitare, invece, la crema depilatoria che contiene comunque sostanze chimiche che eliminano il pelo alla radice.

Truccarsi in gravidanza

Il segreto per truccarsi quando si è incinte è la praticità: facilmente ci si sentirà stanche e quindi la cosa migliore da fare è stabilire una routine trucco che si concluda in pochi passi:

  • crema idratante viso
  • base trucco uniformante
  • matita per gli occhi
  • mascara

Naturalmente chi ama il rossetto e gli ombretti può impegnarsi di più.

L'importante è ricordare che la pelle, durante la gravidanza, potrebbe apparire più bella e luminosa o, al contrario, più spenta ed opaca, magari tendente all'acne, quindi osservate bene la vostra pelle prima di scegliere i cosmetici e i prodotti make up più adatti. In questo modo eviterete l'odioso effetto lucido o effetto-maschera. L'ideale è avere sempre un aspetto naturale e fresco.

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0