gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Mal di testa in gravidanza: disturbo a rischio

Alcuni ricercatori statunitensi hanno verificato l'esistenza di una connessione tra la presenza di emicrania acuta e continua in gestazione ed l'aumento dei rischi per la donna di soffrire di malattie cardiovascolari

47-mal-di-testa-cuoreAlcuni ricercatori statunitensi hanno verificato l'esistenza di una connessione tra la presenza di emicrania acuta e continua in gestazione ed l'aumento dei rischi per la donna di soffrire di malattie cardiovascolari.
 
L'emicrania durante la gravidanza potrebbe non essere solo un innocuo sintomo collaterale dello stato interessante. Secondo uno studio statunitense, infatti, le gestazioni segnate da frequenti ed acuti mal di testa dovrebbero essere tenute sotto stretta osservazione. L'emicrania potrebbe indicare infatti una predisposizione della donna alle malattie cardiovascolari, all'infarto e all'ictus.

“In mancanza di dati prospettici, - hanno chiarito gli studiosi che hanno condotto la ricerca - è difficile definire la relazione causale tra emicrania e patologie cardiovascolari. Tuttavia, è possibile ipotizzare che alcune donne con emicrania non riescano a compensare adeguatamente gli stress vascolari associati alla gravidanza (aumento del volume ematico e della frequenza cardiaca, fenomeni trombogenici) e ciò favorirebbe l’insorgere di complicazioni vascolari”.
Monitorando un numero elevato di gravidanze, includendo nell'analisi della casistica anche i periodi di pre-parto e post-parto, i ricercatori hanno verificato che sulle 100mila gestanti ricoverate in ospedale prese a campione, 185 erano soggette a questo disagio.
Proprio in pazienti come queste donne il rischio di avere un infarto o di soffrire di malattie cardiovascolari ad esso correlate sarebbe di cinque volte superiore al normale. Tutto ciò anche in assenza di altre malattie o disturbi connessi generalmente alle malattie cardiovascolari

Lucia D’Addezio
gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0