Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Gravidanza a letto: libri, film e siti per passare il tempo

Molte donne, in gravidanza, sono costrette a restare a riposo per diverse settimane e ad evitare sforzi. Ma stare a casa a letto, senza potersi muovere è davvero noioso! Tuttavia ci sono tanti trucchetti per passare il tempo divertendosi

a cura di Mamma Felice

Molte donne, in gravidanza, sono costrette a restare a riposo per diverse settimane e ad evitare sforzi (LEGGI). Ma stare a casa a letto, senza potersi muovere (e quindi senza nemmeno poter preparare il nido, o sistemare la cameretta, o lavare le tutine...) è davvero noioso! Tuttavia ci sono tanti trucchetti per passare il tempo divertendosi, personalmente sperimentati durante la mia gravidanza a letto.


LEGGI ANCHE: Gravidanza a letto, come decorare la cameretta senza affaticarsi


Come ci si deve attrezzare? Con tanti cuscini, per stare in posizione semiseduta, magari procurandosi un cuscino da allattamento per sostenere la schiena. Vicino al letto occorrerà avere un comodino ampio con le cose più utili: fazzoletti, acqua, telefonino, carta e penne... E naturalmente la televisione e una connessione ad internet! Inoltre, ci si può far costruire un piccolo tavolino che servirà d’appoggio a prova di ‘pancione’.


Per realizzarlo servono una tavola di legno levigata (compensato) delle dimensioni di circa 60×40cm e 4 gambe applicabili con viti, di un’altezza di circa 20-25cm.

Come si fa a passare il tempo?


Libri: questa è l’occasione giusta per leggere qualche libro un po’ leggero e divertente, come quelli di Sophie Kinsella (I love shopping). Insomma, quei libri definiti chick lit (chicken: pollastrella; lit: letteratura): libri umoristici, post-femministi e un po' rosa.
Di autrici come: Lauren Weisberger (Il Diavolo veste Prada), Jennifer Weiner (Brava a letto), India Knight (Single senza pace), Margarida Rebelo Pinto (Chi lo sa?). E i libri di favole, quelli che fanno sognare: Momo, di Michael Ende; Gianni Rodari (in particolare: Novelle fatte a macchina, Favole al telefono, Il Re Mida), Richard Scarry, Piccole donne e il Piccolo Principe.


LEGGI ANCHE: Disturbi della gravidanza, un rimedio per ognuno


Film: tra i film che secondo me bisogna guardare in gravidanza, ci sono tutti quelli che fanno ridere e che finiscono bene. Tutti i cartoni animati, a partire dagli albori della Disney, alle tecnologie della Pixar e della Dream Works. E poi i musical, come Sette spose per sette fratelli, Mary Poppins, Tutti insieme appassionatamente. E naturalmente tutti quei vecchissimi film della Disney che davano ai miei tempi, come Herbie il maggiolino tutto matto, Il gatto delle nevi, Quattro bassotti per un danese, il Cowboy con il velo da sposa, FBI: Operazione gatto. E poi, per abbondare con il 'trash', via con Ben Stiller e tutti i suoi film, in particolar modo Zoolander, che vi farà ridere fino alle lacrime


Internet: Internet è una miniera! E’ l’occasione giusta per trascorrere il tempo senza isolarsi, perchè offre l’opportunità di incontrare persone, condividere, chiacchierare, sfogarsi, mantenere rapporti ‘umani’. Innanzi tutto sfruttando le potenzialità dei Forum (Pianetamamma in questo vi sarà di grande aiuto con le sue bacheche), soprattutto se trattano di maternità e gravidanza. Inoltre si può andare alla ricerca di tutte le mamme blogger, magari partendo da aggregatori come Mammablogger: potrebbe essere l'occasione giusta per aprirsi un blog e raccontare le proprie vicende 'mammesche'!



Un altro modo per passare tempo su Internet è leggere giornali e quotidiani. Visto che non si può uscire per andare in edicola, tanto vale approfittare delle edizioni online: Repubblica; Corriere della sera; La Stampa; Il Sole24Ore; Il Giornale... e molti altri. Oppure dedicarsi ai ‘raccoglitori di informazioni’, come Liquida, Reddit, OkNotizie.
O agli e-books, che abbondano, gratis e in italiano, sulla rete. Se invece si vuole approfittare del tempo libero per imparare una lingua, ci sono tanti strumenti online: dettati in inglese; grammatica inglese; grammatica portoghese; grammatica francese. E poi c’è la Wikipedia, per saltare da un link all’altro, oppure la Biblioteca della Letteratura Italiana, con i più celebri scritti della nostra letteratura.
Infine, migliaia di manuali scaricabili gratuitamente: Manuali.it; Manuali.net; Tutorial per PC; e le guide di Html.it, per chi vuole seguire dei corsi più avanzati.

L'importante è non scoraggiarsi mai, e ricordarsi che la gravidanza non è una malattia... e soprattutto non è una condizione permanente!