gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Giornata del ricordo e della prevenzione della morte prenatale e neonatale

/pictures/20151014/15-ottobre-una-luce-per-i-bambini-che-hanno-vissuto-troppo-poco-1798752540[3754]x[1564]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Il 15 ottobre si celebra la Giornata Mondiale sulla morte perinatale. In 50 città italiane si terranno incontri, convegni ed eventi finalizzati a promuovere una migliore conoscenza e consapevolezza sulla morte prenatale e neonatale

Giornata mondiale sulla morte perinatale

Giovedì 15 ottobre in tutto il mondo si celebra la Giornata della consapevolezza sulla morte perinatale (BabyLoss Awareness). In Italia le iniziative sono promosse dall’associazione CiaoLapo, che dal 2006 si occupa di salute perinatale e offre sostegno medico e psicologico alle famiglie che hanno vissuto il dramma della perdita di un bambino durante la gravidanza e dopo la nascita, e dalla COESI, la neonata Consulta che riunisce alcune associazioni attive da anni sul territorio.

Le morti in utero a fine gravidanza e le associazioni come Ciaolapo onlus

Il 15 ottobre in 50 città italiane si terranno incontri, convegni ed eventi finalizzati a promuovere una migliore cultura generale sulla morte perinatale e dopo la nascita, sul lutto delle famiglie e per migliorare le conoscenze sugli aspetti medici e psicologici della morte perinatale.

E' fondamentale coinvolgere la cittadinanza su questo difficile argomento, dal momento che in Italia una gravidanza su sei si interrompe spesso per cause ignote. Dieci bambini al giorno in Italia nascono morti a termine di gravidanza o muoiono entro un mese dal parto. A queste famiglie spesso manca un sostegno sia in ospedale che sul territorio; CiaoLapo da anni è impegnato nel costruire una rete di sostegno e di formazione continua, così da aiutare sempre più operatori sanitari a acquisire le giuste competenze per sostenere e sostenersi.

Gli eventi

Per il decimo anno consecutivo CiaoLapo Onlus organizza per l'Italia gli eventi, manifestazioni e celebrazioni del Babyloss Awareness Month, il mese mondiale della consapevolezza sul lutto in gravidanza e dopo la nascita. Come leggiamo sul sito Babyloss, per tutto il mese di ottobre 2016, in 60 piazze italiane, numerosi appuntamenti, culturali, formativi, educativi e divulgativi. Circa 120 tra enti, associazioni e istituzioni locali e nazionali hanno accettato di patrocinare l'evento e sostenere CiaoLapo Onlus per riflettere su una realtà dolorosa che interessa molte famiglie. Ci saranno iniziative volte a promuovere la consapevolezza sul tema del lutto in gravidanza e dopo la nascita ancora poco conosciuto. Su Babyloss l'elenco di tutte le città che hanno aderito e il programma con le attività previste per la giornata del 15 ottobre.

Il tema scelto per le varie iniziative previste nel 2016 è la promozione della conoscenza, medica, psicologica e psicosociale e l’importanza della corretta informazione per favorire la salute e il benessere, psichico, fisico e sociale. Tutti gli eventi sono gratuiti ed hanno come hashtag comune #laconoscenzacheprotegge.

L’Onda di luce

Al termine di questa giornata ci sarà l'"Onda di Luce": alle 19 del 15 ottobre ogni partecipante in tutto il mondo accenderà una candela tenendola accesa per un’ora. Di fuso orario in fuso orario l’onda di luce illuminerà tutto il pianeta e unirà simbolicamente tutte le persone accomunate dal lutto per la morte di un bambino.Un'iniziativa unica nel suo genere, emblematica di un gesto d'amore infinito, in cui riusciamo a sentirci uniti ad altre pesone del mondo, nella condivisione di un dolore così grande legato appunto alla perdita di un bambino!

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0