gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Donna con Alzheimer non riconosce la figlia dopo il parto

Rebecca Doig, giovane donna di 31 anni, che soffre di una rarissima forma di Alzheimer, dopo il parto, non è nemmeno a riconoscere nemmeno la sua bimba Emily

Rebecca Doig, mamma malata di Alzheimer

Rebecca Doig è una giovane donna di 31 anni, e soffre di una rarissima forma di Alzheimer. La malattia, sviluppatasi durante la sua prima gravidanza, si è aggravata sempre di più, portandola, a non riuscire a riconoscere nemmeno la sua bimba Emily appena nata.
Rebecca aveva scoperto di essere incinta proprio grazie ad una delle visite che faceva per i suoi vuoti di memoria: i medici accertarono che la ragazza soffre di una rara forma di Alzheimer ma le comunicarono anche che era incinta.

20100412_9520_02Dopo una gravidanza tranquilla e senza alcun problema, durante la quale però le sue perdite di memoria peggioravano sempre più velocemente, Rebecca ha datto alla luce Emily, nata col parto cesareo.
Scott, il marito, intervistato dal Daily Mail ha spiegato la condizione di sua moglie "Emily è una bambina splendida e sanissima - ha detto Scott - la situazione di Rebecca è tragica. Era l'anima della casa, ora è come se fosse un'estranea. E' come avere una donna di 80 anni con il cervello di una bimba di cinque. Dall'essere una donna indipendente, brillante ed espansiva, è diventata una persona che non riconosce nemmeno sua figlia".
Rebecca, che non ricorda nulla del parto ed è totalmente indifferente a sua figlia, non riesce nemmeno a prenderla in braccio. "La strada avanti a noi è molto dura - ha detto ancora Scott - io vivo alla giornata, perché non c'è molto altro da fare. Ho una moglie e una figlia a cui badare. Ma è dura vedere che mia moglie ha perso la sua vitalità e la sua indipendenza. Ma nonostante tutto lei è la mia vita, e io non mi arrenderò".
La coppia vive a Sidney, in Australia,Network

Fonte: Mail online

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0