gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Dash e Unicef insieme contro il tetano neonatale

Dal 1 ottobre fino al 31 dicembre 2010 è attiva la campagna Dash con Unicef per vaccinare parte dei 170 milioni di donne che rischiano di contagiare i propri figli durante il parto

Dash e Unicef contro il tetano neonatale

Dal 1 Ottobre fino al 31 Dicembre, è attiva la campagna Dash con Unicef per vaccinare parte dei 170 mln di donne che rischiano di contagiare questa malattia letale ai propri bambini durante il parto, a causa delle scarse condizioni igieniche. Il tetano, ogni nove minuti, uccide un bambino. Questa malattia, ormai sconfitta nei paesi industrializzati, purtroppo è ancora presente in quelli più poveri, ma anche noi possiamo dare il nostro contributo: grazie a Dash, acquistando un fustino di detersivo avremo contribuito a fornire un vaccino per queste mamme e per i loro bimbi.

Il tetano neonatale è una malattia che tutt'oggi non ha cura ma è facilmente prevenibile con un vaccino, e continua ad uccidere un neonato ogni nove minuti, circa 60.000 ogni anno, questo per le gravi differenze igienico-sanitarie che esistono nei paesi sottosviluppati dove mancano anche le più basilari norme igieniche, anche durante il momento del parto, momento in cui si contrae il tetano neonatale;
questa malattia infettiva sconfitta nei nostri paesi proprio grazie il vaccino, ma presente ancora in molti paesi,spesso colpisce il neonato durante il parto senza possibilità di scampo; Unicef da diversi anni si impegna con Procter & Gamble affinchè venga eliminata anche nelle aree più povere e l'unico modo per combatterla è la prevenzione.

Il vaccino per il tetano c'è e Dash quest'anno aiuta l'Unicef donando per ogni fustino di detersivo venduto la gaf_1968_lowsomma corrispondente per ascquistare un vaccino; Unicef con questa iniziativa e altre che seguiranno e con le iniziative passate che dal 2006 consentono di vaccinare le donne a rischio, spera entro il 2015, di debellare la malattia anche in quelle aree più povere e disastrate e maggiormente a rischio. Assieme a Dash, altri marchi della Procter & Gamble, quali Infasil, Az, Bolt, Fairy, Mastro Lindo, Oral-B, Viakal e Swiffer, che per ogni acquisto vedranno donare la corrispondente somma per l'acquisto di un vaccino.

La campagna preventiva prevede di vaccinare tutte le donne in età fertile o in stato di gravidanza affinchè al momento del parto, un altro bambino non rischi di morire per aver contratto il tetano neonatale. Già ad oggi 100 milioni di donne e i loro bambini, in ben 21 paesi del mondo,sono stati raggiunti dai vaccini, il nuovo obbiettivo è riuscire a vaccinare nei restanti 40 paesi del mondo i 170 milioni di donne a rischio.

Madrina della campagna di quest'anno è una mamma, Natasha Stefanenko, che sostenendo la campagna in prima linea con manifestazioni e una campagna in diretta televisiva e in rassegna stampa, dichiara "La morte di un bambino è un evento tragico, che lascia senza fiato.Ma ancora più tragico e insopportabile è sapere che molti bambini potrebbero essere facilmente salvati. Il tetano neonatale continua a mietere vittime ed è difficile immaginare che con le tecnologie avanzate di oggi si possa ancora morire di una malattia prevenibile con un semplice vaccino.
Sarebbe bello vedere tutti i paesi del mondo uniti in questa battaglia, per dare una speranza di vita in più a milioni di bambini"


Spezziamo questa catena e rendiamoci partecipi di questa corsa per la salvezza di questi bimbi, ognuno di noi può contribuire partecipando alla campagna 
1 confezione = 1 vaccino sul sito www.unicef.it

Ingrid Busonera



Dash e UNICEF insieme contro il tetano neonatale - Lo spot

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0