gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Curare l'influenza e i malanni di stagione in gravidanza

Durante la gravidanza l'ideale sarebbe non assumere farmaci, ma se la febbre sale troppo è meglio intervenire

Malanni di stagione in gravidanza

Ammalarsi durante la gravidanza è sempre una seccatura: tutti consigliano di non assumere farmaci se non strettamente necessario e non c'è dubbio che la febbre alta possa rappresentare un rischio per il feto. Studi recenti, infatti, mostrano che per le donne in dolce attesa il rischio di essere ricoverate per le complicanze a seguito dell'influenza.

Per questo tutte le autorità governative della Salute, compreso il Ministero della Salute italiano, raccomanda fortemente alle donne incinte di fare il vaccino antinfluenzale (LEGGI), soprattutto se si trovano nel secondo e terzo trimestre in concomitanza con la stagione influenzale.


LEGGI ANCHE: Influenza in gravidanza


In generale il vaccino è consigliato alle donne oltre i primi 3 mesi di gravidanza che hanno problemi di salute tali da aumentare il loro rischio di complicazioni. Gli esperti rassicurano sul fatto che il vaccino, costituito da virus inattivi, non comporta alcun rischio per il feto, in nessuna fase della gravidanza.
Un recente studio dell’Università dello Utah ha confermato che gli anticorpi prodotti dall'organismo materno a seguito della somministrazione del vaccino passano anche al bambino, proteggendolo per i primi 4 mesi di vita.
E uno studio del Wake Forest Baptist Medical Center nel North Carolina ha scoperto che i bambini nati da mamme che durante la gravidanza si erano sottoposte al vaccino per l’influenza, avevano il 50% in meno di probabilità di contrarre il virus nei primi mesi di vita.

La vaccinazione antinfluenzale non rappresenta un problema neanche per le donne che allattano (LEGGI) dal momento che l'allattamento non interferisce sfavorevolmente sulla risposta immunitaria.


LEGGI ANCHE: Gravidanza, come prevenire l'influenza


Ma come curarsi se l'influenza colpisce una futura mamma e la febbre sale oltre i 38 gradi?
E' importante chiedere consiglio al proprio medico che probabilmente prescriverà farmaci a base di paracetamolo che sono gli unici sicuri per le donne incinte e sembrano non presentare controindicazioni sia per la salute della mamma che per quella del bambino.

gpt native-middle-foglia-gravidanza


E' importante non assumere mai farmaci di propria iniziativa. Se all'influenza si associano sintomi come tosse persistente o faringite che perdurano per giorni il medico potrebbe ritenere necessario prescrivere un antibiotico (LEGGI).
Inoltre è bene ricordare che l'aspirina (acido acetilsalicilico) non è indicato nelle prime sei settimane di gestazione, nell'ultimo trimestre e durante l'allattamento.

Accanto ai (pochi) farmaci che possono aiutare a curare l'influenza in gravidanza, è bene seguire alcuni importanti accorgimenti: restare a riposo finchè non ci si sentirà completamente ristabilite, bere almeno due litri d'acqua al giorno, assumere la giusta quantità di frutta e verdura che garantiscono un adeguato apporto di vitamine, sali minerali e antissodanti, utili per rafforzare le difese immunitarie.
 

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0