gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

In gravidanza non bere alcolici

/pictures/20150911/in-gravidanza-non-bere-alcolici-4158446677[698]x[291]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Si dovrebbe rinunciare all'alcol in gravidanza perché può causare seri danni al feto. Lo ricorda anche la campagna Too Young to Drink

Alcol in gravidanza

Anche due bicchieri di alcolici o un drink ogni tanto possono provocare seri danni al feto. In Europa un bambino su cento nasce con la sindrome alcolico fetale ed è maggiormente esposto al rischio di soffrire di numerosi disturbi che spaziano dall’iperattività alle difficoltà di apprendimento, dal ritardo nella crescita fino a quello mentale.

In occasione della recente Giornata Mondiale di Sensibilizzazione sulla Sindrome Alcolico Fetale che si è svolta il 9 settembre è stato presentato uno studio italo-spagnolo diretto da Simona Pichini dell'Istituto superiore di sanità (Iss) e che verrà pubblicato prossimamente sulla rivista Clinical Chemistry and Laboratory Medicine.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

La ricerca ha preso in esame 168 coppie di mamme e neonati venuti alla luce presso l’Hospital del mar di Barcellona e ha analizzato la correlazione tra il consumo di alcolici da parte della mamma durante la gestazione e la presenza di alcol nell’organismo del neonato.

Le analisi hanno confermato che anche modeste quantità di alcol consumato durante la gravidanza potevano essere rilevate sia nei capelli della mamma che nel meconio del neonato. Ciò vuol dire, concludono i ricercatori, che durante la gravidanza non si dovrebbero bere alcolici, nemmeno in piccole quantità, perché l’alcol arriva direttamente al feto e ne influenza lo sviluppo.

Lo ricorda anche la European Fetal Alcohol Spectrum Disorder (EUFASD) Alliance che si batte anno dopo anno per migliorare il grado di informazione relativa ai rischi del consumo di alcol in gravidanza e promuove campagne di sensibilizzazione sempre più efficaci.

L’ultima è quella lanciata proprio in questi giorni e denominata Too Young to Drink (troppo piccolo per bere), promossa da più di  80 organizzazioni in 35 Paesi unite per un unico scopo: ricordare che la Sindrome Feto Alcolica e Disturbi correlati è prevenibile al 100%, se si evita l’alcol in gravidanza.

Bere in gravidanza può nuocere al feto

 E’ possibile partecipare attivamente alla campagna e diffondere in modo capillare il messaggio che in gravidanza non si deve bere scattandosi un selfie originale in cui viene mostrato lo slogan too young too drink, postandolo poi su Instagram, Facebook o Twitter preceduto dal relativo hashtag #TYTD2015

Come madre adottiva di tre bambini con FASD, vedo ogni giorno le battaglie che devono affrontare a
scuola e nelle loro relazioni sociali. Sto lavorando per evitare che questo non accada più ad altri
bambini

ha dichiarato Diane Black, presidente di EUFASD Alliance.

Info sulla campagna Too Young To Drink

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0