gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Idramnios

L'idramnios è uno squilibrio tra la produzione di liquido amniotico e il riassorbimento dello stesso, tanto che la quantità del liquido amniotico supera i 2000 cc nelle ultime settimane di gravidanza

Idramnios

L'idramnios o polidramnios è una patologia che si verifica generalmente in concomitanza con altre condizioni come la sifilide, il diabete, malformazioni del feto ecc . Si tratta di uno squilibrio tra la produzione di liquido amniotico e il riassorbimento dello stesso, tanto che la quantità del liquido amniotico supera i 2000 cc nelle ultime settimane di gravidanza e quindi è troppo.

E' possibile scoprire la patologia mediante una visita dal ginecologo, durante la quale si potrà riscontrare un aumento del volume uterino, il cui collo risulterà appianato e la bocca uterina piuttosto dilatata. L'apposita ecografia potrà rendere evidente una sproporzione tra le dimensioni del feto e l'abnorme quantità di liquido amniotico. Questa iperproduzione di liquido amniotico  può essere dovuta a disturbi della circolazione feto-placentare e dato l'aumento sproporzionato delle dimensioni dell'utero, si verifica un aumento di peso corporeo della donna in stato di gravidanza, la quale avvertirà dolori e spiccate sensazioni di affaticamento.

L'eccessiva sollecitazione della colonna vertebrale può rendere la camminata abbistanza difficoltosa. L' Idramnios può presentarsi in forma acuta o in forma cronica. Nel primo caso il liquido amniotico aumenta grandemente in pochi giorni e ciò determina l'interruzione della gravidanza.
Nel secondo caso, il liquido amniotico è interessato da un aumento piuttosto lento e ciò consente comunque il proseguimento dello stato di gravidanza. Pertanto, nelle forme croniche lievi, è consigliabile non intervenire terapeuticamente, pur tuttavia monitorando adeguatamente la situazione per agire tempestivamente in caso di complicanze. Si procede ad amniocentesi transaddominale quando il volume di liquido amniotico fà si che il diaframma, spinto in alto, renda difficile la respirazione della paziente. Nei casi di idramnios acuto si procede subito con lo svuotamento della cavità uterina, a seguito del quale si ha il travaglio e dunque si possono configurare i rischi connessi al parto prematuro

Antonella Marchisella

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0