NAVIGA IL SITO

Gravidanza a rischio per distacco di placenta

Il distacco di placenta si verifica quando la placenta stessa, normalmente impiantata, inizia a staccarsi dalla parete dell’utero

20 sintomi di gravidanza

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: 20 sintomi di gravidanza

    Ecografia del feto
    Redazione PianetaMamma 24 marzo 2013
    di Akira

    La gravidanza che alla base presenta delle patologie, come problemi circolatori che determinano l’ipertensione oppure problemi reumatologici, in una minima percentuale di casi può incombere nell’ “abrupto placentae”, ovvero nel distacco di placenta.

    Il distacco di placenta si verifica quando la placenta stessa, normalmente impiantata, inizia a staccarsi dalla parete dell’utero (LEGGI).


    LEGGI ANCHE: Tutte le fasi dal travaglio al post parto


    Naturalmente esistono molti tipi di distacco placentare, di entità più o meno gravi, e alcune volte il sanguinamento vaginale è assente. I sintomi che devono essere valutati e approfonditi con un ulteriore e immediato esame ospedaliero, oltre al sanguinamento vaginale, sono dei dolori uterini  simili a morsi contrattivi (LEGGI) presenti senza travaglio e lontani dalla data presunta del parto. E’ bene presentarsi in ospedale qualora si presentino uno di questi sintomi  per scongiurare problemi gravi al feto che si possono presentare quando il distacco placentare è serio.

    Se la  donna in stato interessante ha una gestosi difficile, è probabile che possa incorrere a delle complicanze mediche che devono essere monitorate e diagnosticate in ambito ospedaliero; due di queste sono l’insufficienza renale acuta e l’apoplessia utero-placentare ossia il distacco completo della placenta dall’utero causato da un ematoma. Questa complicanza impone il taglio cesareo (LEGGI) d’urgenza.


    LEGGI ANCHE: Cos'è il travaglio


    Quando il distacco di placenta è lieve e il sangue perso per via vaginale, o rimasto in sede dietro la placenta è limitato e non determina problemi fetali e materni, il riposo a letto ospedaliero è la scelta d’elezione. Se la gestante migliora il sanguinamento e le sue condizioni fisiche può anche essere dimessa salvo ulteriori attenzioni domiciliari. Qualora invece le condizioni non dovessero migliorare i medici possono scegliere il cesareo d’urgenza. E’ stato visto che questa scelta ha diminuito notevolmente i rischi fetali e materni diminuendo drasticamente gli esiti spiacevoli di questa patologia nella gravidanza.
    Se si dovesse presentare una evenienza simile, i medici sapranno come agire con prontezza rassicurando la madre con cure specifiche e azioni mirate per la salvaguardia del bambino e della gestante


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    10
    Commenti

    Pagina 1 di 2:
    1 2 > »
    lulu' mercoledì, 7 agosto 2013

    coraggio donne

    ciao a tutte! io sono all undicesima settimana, alla settima+ 3 son dovuta correre al ps per via di forti dolori e perdite prima marroni e poi rosse che son durate per tutta la notte. I medici di turno mi hanno consigliato riposo e gli ovuli di progesterone ma il mio gine ha aggiunto vasosuprina e tranex per bloccare l'emorragia. Sto bene e il distacco da 5 cm è 4 cm.Non ho nausee, mai avute, ma tanta voglia di mangire, vivere e far vivere il mio bambino.

    n° 10
    sar sar mercoledì, 4 maggio 2011

    Problemi in gravidanza

    Ciao mamme, mi chiamo sara e dopo tutto quello che ho letto,volevo dire qualcosa anch'io....La mia storia e' un po' diversa dalle vostre ma ha che fare con medici incompetenti....Inizia cosi' a 19 anni rimango volutamente incinta, io e mio marito anche se giovani desideravamo tanto un bimbo. All'inizio la mia gravidanza era normalissima senza nause ne vomito,durante il secondo semestre mi dicono che ho una forte infezione nelle vie urinarie, tra il quinto e il sesto mese ho forti fitte nella pancia, vado su e mi dicono che e' tutto ok, all'inizio del settimo mese ho avuto una perdita parziale di acque senza contrazioni mi ricoverano per 20 giorni, alla 35 settimana mi fanno partorire con il parto indotto senza saperne il motivo,persi una marea di sangue + del normale (me lo dissero anche loro), nasce mio figlio prematuro, era di colore viola, lo mettono per qualche ora nell'incubatrice e poi me lo fanno tenere vicino a me, nei giorni seguenti non apriva gli occhi, non si muoveva e non mangiava, io guardavo gli altri neonati affianco a me e mi preoccupavo sempre di piu', chiesi informazioni con i medici e mi dissero deridendomi che il mio bambino era solo un bambino pigro, ci parlo mille volte per vedere se era tutto ok, ma loro mi ripetevano le stesse cose e dopo 3 giorni dal parto mi fecero andare a casa con il bimbo. Io sentivo che c'era qualcosa che non andava ma nessuno mi ascoltava, stavo andando in 1 forte depressione, dopo 4 giorni dal ritorno a casa ancora il bambino non si muoveva ,non mangiava, non apriva gli occhi, era praticamente in coma, vado su di nuovo in ospedale e faccio un gran casino con i dottori dicendogli che se non avrebbero fatto qualcosa per mio figlio perche' la situazione era critica e anomala li avrei denunciati, a quel punto fanno tutti gli esami dovuti e scoprono che mio figlio ha la bilirubina altissima (alle stelle) nel sangue e non rispondeva + a gli stimoli, in pediatria lo ricoverano in terapia imtensiva per quasi un mese e poi subito dopo mi ricoverano anche a me per anemia e mancanza di ferro nel sangue ero debolissima. Ho perso di conseguenza anche il latte, pero' mio figlio grazie a dio lo salvato,appena in tempo se avrei aspettato un giorno in + o non avrei insistito cosi tanto con i dottori sarebbe morto (io avevo solo 19 anni, non sapevo nulla). Alcuni medici sono davvero incompetenti e andrebbero giustiziati...sono molta arrabbiata perche' sono stati troppo a girarsi i pollici.
    E grazie a loro mi e' venuta 1 forte depressione post partum perche' pensavo che il bimbo sarebbe morto, volevo togliermi la vita, pero' sono riuscita ad uscirne, quasi dopo un anno. Ora io e mio figlio stiamo bene e ci siamo ripresi da quel evento traumatico.
    Adesso ho 25 anni e sono di nuovo incinta, sono alla 17 settimana ma sento strane fitte nel ventre e dolori allucinanti alle gambe che non posso piegarle e ho ancora un'infezione nelle vie urinarie.
    Alcuni medici mi dicono di prendere del buscopan altri mi dicono l'atachipirina, non so dunque chi ascoltare e di chi fidarmi.
    Come si fa a sapere se ci sono problemi con la placenta? E come faccio a fidarmi?

    n° 9
    m.sciaraffia mercoledì, 15 maggio 2013

    R: Problemi in gravidanza

    informati se potrebbe essere una gestosi!anche mia cugina aveva i tuoi stessi sintomi(dolori al basso ventre, ai reni e gambe gonfie)e le hanno fatto il cesareo d'urgenza alla 20°settimana xkè aveva perso tutto il liquido!stai attenta e in bocca al lupo!!!!

    argentina lunedì, 15 agosto 2011

    R: Problemi in gravidanza

    cara mia ..cosa hai dovuto passare ..per quesrti medici inncommpetenti davero si deve denunciare sul serio ...perdevi tuo figlio ...dio ti ha aiutata ce'l'ai fatta

    argentina lunedì, 15 agosto 2011

    sar sar

    cara ...stai molto atenta ..vedi se puoi con un homeopata ,so che i fiori di bah sono molto utili anche in gravidanza ...vedi sito internet fiori di bach ,consulta pero sempre tuo medico di fiducia ginecologo ..fai qualcosa non stare cosi ...io sono nella 17 settimana ed ho ipertensione arrivata adesso ,prendo aldomet ...ed e rischio di distacco della placenta ,mi sembra di immpazire ..sto in ansia ...anche tu cerca di non agitarti ..perche trasmeti al bebe..anche io cerco altre medicine naturopatia ..forse si trova ..un miracolo ..fammi sapere ...

    argentina lunedì, 15 agosto 2011

    R: sar sar

    sara ma e passato dell tempo ..e non ti fai piu sentire spero che tu stai bene e il tuo bimbo ,vorrei tanto sapere come stai....hai partorito...e tutto ok?

    nadia giovedì, 5 maggio 2011

    R: Problemi in gravidanza

    cara Sar Sar,intanto mi chiedo in che cavolo di struttura sanitaria sei finita...a parte questo,devi assolutamente cercare un ginecologo (privato se puoi,a questo punto) che ti segua da vicino con attenzione,che ti considera una persona e non un numero,come mi sembra di aver intuito dal tuo scritto.
    io sono alla sesta gravidanza,e quelle due volte che mi sono trovata con dei dubbi su chi mi seguiva ho cambiato subito struttura.
    ti faccio tantissimi auguri.

    Sar Sar venerdì, 6 maggio 2011

    R: R: Problemi in gravidanza

    Ciao Nadia,inanzitutto auguri x la tua gravidanza, ieri sono finita all'ospedale pubblico dove 5 anni fa ho partorito, mi ha detto l'ostetrica di andare su perche' non camminavo +, dopo ore di osservazione mi hanno detto che l'infezione era salita su ai reni ed e' anche scesa nelle gambe,e la gine dell'ospedale mi fatto capire che non dovevo andare su in ospedale ma dovevo andare dalla mia ostetrica (in maniera del tutto scocciata).Mi hanno fatto flebo ed esami,e poi mi hanno dimesso con il codice giallo dicendomi di fare la terapia e di stare a letto a riposo.Io vorrei partorire in un'altra struttura ma non ho possibilita'.

    deborah sabato, 13 novembre 2010

    anche io

    Anche a due mesi dal termine si puo avere il distacco della placenta.
    Ho perso la mia bambina alla 31 sett. con un cesareo di urgenza e quasi non ne esco neppure io...
    spero un domani di trovare la forza di riprovarci.
    era la nostra prima bimba...

    n° 8
    debora mercoledì, 14 marzo 2012

    R: anche io

    Ti capisco in pieno anche io ho perso il mio bambino ero alla 26 settimana era il nostro primo bambino e non riesco ancora a crederci sto male e non so se ce la faro a riprovarci ....

    valeria venerdì, 29 ottobre 2010

    distacco placenta

    sono incinta di 12settimane e sn alla mia 3 gravidanza le altre tutto ok questa ci siamo accorti che ce un distacco di placcenta . . . riposso anno detto ma i mei piccoli sn piccoli 4anni 1anno come faccio a stare a letto?

    n° 7
    giuseppina giovedì, 23 settembre 2010

    gravidanza

    ciao sono giusy ho21anni ho 2bambini uno di 2anni e mezzo e l altra di 14mesi e ora aspetto un bambino sono incinta di 13settimane e si come cio la placenta distaccata e ho paura se il mio bambino a dei proplemi quando nascera il mio dottore mi a detto di stare a riposo xo io non riesco ho 2bambini e una casa da portare avanti ce mio marito ke mi da una mano...io spero ke vada tutto bene al bambino aspetto la vostra risposta grazie a tutti e un bacione

    n° 6
    Chiudi
    Aggiungi un commento a Gravidanza a rischio per distacco di placenta...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori
    Pagina 1 di 2:
    1 2 > »