Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Gravidanza a rischio per distacco di placenta

Il distacco di placenta si verifica quando la placenta stessa, normalmente impiantata, inizia a staccarsi dalla parete dell’utero

di Akira

La gravidanza che alla base presenta delle patologie, come problemi circolatori che determinano l’ipertensione oppure problemi reumatologici, in una minima percentuale di casi può incombere nell’ “abrupto placentae”, ovvero nel distacco di placenta.

Il distacco di placenta si verifica quando la placenta stessa, normalmente impiantata, inizia a staccarsi dalla parete dell’utero (LEGGI).


LEGGI ANCHE: Tutte le fasi dal travaglio al post parto


Naturalmente esistono molti tipi di distacco placentare, di entità più o meno gravi, e alcune volte il sanguinamento vaginale è assente. I sintomi che devono essere valutati e approfonditi con un ulteriore e immediato esame ospedaliero, oltre al sanguinamento vaginale, sono dei dolori uterini  simili a morsi contrattivi (LEGGI) presenti senza travaglio e lontani dalla data presunta del parto. E’ bene presentarsi in ospedale qualora si presentino uno di questi sintomi  per scongiurare problemi gravi al feto che si possono presentare quando il distacco placentare è serio.

Se la  donna in stato interessante ha una gestosi difficile, è probabile che possa incorrere a delle complicanze mediche che devono essere monitorate e diagnosticate in ambito ospedaliero; due di queste sono l’insufficienza renale acuta e l’apoplessia utero-placentare ossia il distacco completo della placenta dall’utero causato da un ematoma. Questa complicanza impone il taglio cesareo (LEGGI) d’urgenza.


LEGGI ANCHE: Cos'è il travaglio


Quando il distacco di placenta è lieve e il sangue perso per via vaginale, o rimasto in sede dietro la placenta è limitato e non determina problemi fetali e materni, il riposo a letto ospedaliero è la scelta d’elezione. Se la gestante migliora il sanguinamento e le sue condizioni fisiche può anche essere dimessa salvo ulteriori attenzioni domiciliari. Qualora invece le condizioni non dovessero migliorare i medici possono scegliere il cesareo d’urgenza. E’ stato visto che questa scelta ha diminuito notevolmente i rischi fetali e materni diminuendo drasticamente gli esiti spiacevoli di questa patologia nella gravidanza.
Se si dovesse presentare una evenienza simile, i medici sapranno come agire con prontezza rassicurando la madre con cure specifiche e azioni mirate per la salvaguardia del bambino e della gestante