NAVIGA IL SITO

Perdite in gravidanza: quando sono preoccupanti?

In gravidanza, come nel normale ciclo mestruale della donna, è possibile avvertire perdite. Ma cosa significano queste perdite e quando bisogna chiedere l’aiuto immediato di un medico?

20 sintomi di gravidanza

Tutte le foto < 1 >

Vedi foto di: 20 sintomi di gravidanza

    Colostro dal seno
    Redazione PianetaMamma 20 marzo 2013
    Una delle paure comuni delle donne incinte è quella relativa alle perdite in gravidanza. Possono essere rosse o marroni, bianche e dense, oppure semplicemente lievi e non cospicue. Sta di fatto che scoprire sullo slip qualche goccia di sangue o di liquido biancastro, oppure improvvisamente essere soggette a sostanziosa perdita di liquidi, non è la sorpresa migliore che tutte si aspettano.



    LEGGI ANCHE: 10 consigli per vivere bene la gravidanza



    Ma cosa significano queste perdite e quando bisogna chiedere l’aiuto immediato di un medico?
    In gravidanza, come nel normale ciclo mestruale della donna, è possibile avvertire perdite. Possono essere di sangue o semplicemente bianche come quelle che scopriamo quando siamo durante i giorni di maggiore fertilità del nostro ciclo mestruale. Ma facciamo una distinzione.

    Le perdite di sangue
    Si verificano, in alcuni casi, dopo qualche giorno dal concepimento, o meglio dopo circa due settimane. Sono di colore marrone e non sono cospicue, ma lievi ed asintomatiche – non provocano dolori addominali o di altro genere. Queste sono chiamate “perdite da impianto” e sono generate dallo stanziamento dell’ovulo fecondato nell’utero.
    Non sono ingenti e nemmeno preoccupanti le perdite di sangue che si verificano nei giorni in cui la donna avrebbe avuto le sue mestruazioni. Si verificano, in quanto lo stato ormonale dell’organismo non è talmente equilibrato da poter impedire le perdite di sangue (è il diverso livello ormonale in gravidanza che genera questo fenomeno, ossia il blocco del normale sanguinamento periodico mensile).







    Altre lievi perdite non preoccupanti possono verificarsi durante un rapporto sessuale, a causa di alcuni fenomeni fisiologici, che si verificano con la gravidanza nell’apparato genitale femminile, in effetti la cervice è soggetta alla presenza di maggiore quantità di sangue nella sua zone comportando una sua maggiore vulnerabilità all’atto sessuale.

    pregnant-bathCi sono casi invece in cui le perdite di sangue sono accompagnate da dolori addominale - lancinanti o deboli – e risultano essere abbastanza copiose. In questi casi, il fenomeno potrebbe legarsi ad un’eventuale minaccia d’aborto, oppure a distacco della placenta o ancora ad un travaglio prematuro, o essere sinonimo di una gravidanza extrauterina. In tutti questi casi, ovviamente, bisogna urgentemente rivolgersi ad un medico.

    Perdite biancastre
    Questi tipi di perdite sono fisiologiche. Una donna non dovrebbe sorprendersi se improvvisamente sente scorrere qualcosa nella sua vagina che va poi a depositarsi sullo slip: è normale. Le perdite bianche in gravidanza sono quasi dense e sono legate ad uno sbalzo ormonale, ossia l’aumento del livello di estrogeni.



    LEGGI ANCHE: In gravidanza non si deve mangiare per due



    Le perdite hanno origine dalla cervice o dalla vagina e quando sono molto copiose, frequenti ed incontrollabili, allora potrebbero essere sinonimo di qualche fenomeno da tenere sotto controllo. A volte la loro consistenza cambia, come la quantità, diventano acquose e più ingenti. In tal caso è bene rivolgersi ad un medico, in quanto potrebbe essere in corso la rottura delle acque, se ci troviamo in periodi a ridosso del parto, potrebbero essere sinonimo di infezione, qualora fossero accompagnate da bruciore vaginale.

    La manifestazione delle perdite bianche prende il nome di leucorrea gravidica ed è uno stato normalissimo in gravidanza ed è anche dovuto ai movimenti dell’utero che si contrae, senza provocare dolore

    Antonella Dilorenzo


    Caricamento in corso: attendere qualche istante...

    4
    Commenti

    Noemi mercoledì, 20 marzo 2013

    Ho perso una gravidanza

    Le avevano identificate come perdite da impianto e mi dissero di stare tranquilla che tutto procedeva al meglio e che non era nulla, il giorno dopo andai comunque a fare il controllo, dall'ecografia risultò che il bambino si era formato, ma il suo cuore non ha mai avuto la spinta per iniziare a battere.... un trauma,,,, e tanta rabbia... ero al terzo mese. Mi convinsero del fatto che era normale statisticamente e che una donna su tre alla prima gravidanza può subire un aborto.

    Rimasi nuovamente incinta cambiai città e ginecologo. Portai con me tutta la pratica e saltò fuori che i valori ormonali proporzionati al periodo di gestazione non erano sufficienti e con una cura di progesterone per un messe risolsi il problema, il ginecologo mi spiegò che avrei potuto perderlo di nuovo come quella precedente e ci stupimmo che nessuno avesse notato la cosa.
    Il medico di cuneo fu l'incompetente e quello di napoli fu il mio salvatore.... Caso raro di buona medicina al sud e sempre grazie al Dott. Barone di Napoli.

    n° 4
    claudia martedì, 22 maggio 2012

    mi devo proccupare??

    ciao.sono claudia o appena scoperto di essere incinta.....giorno 18 mi doveva venire il ciclo ma non mi è arrivato,o fatto il test è mi è risultato positivo,ieri sono andata in bagno o fatto pipi e quando mi sono pulita nel fazzoletto c'era una makkia marrone...ora xò makkie non ne o +....è stata solo una..o anke un po di mal di skiena e pancia...xò non molto..cosa può essere?mi devo preoccupare??rispondete x favoreee

    n° 3
    jaqueline domenica, 13 novembre 2011

    gravidanza

    ciao io sono alla 32 setti. e ho delle perdite liquide bianche e acquose mi devo preoccupare ho problemi di pleeclampsia e diabete in gravidanza ho anque delle contrazioni sono pero poche piu e il dolore vaginale all'inguine penso che sea il peso della pancia specialmente quando sono in piedi cosa facio....
    grazie
    buona domenica a tutti...

    n° 2
    emivera sabato, 15 gennaio 2011

    allarmarmi?

    Ciao, io sono al 2 mese di gravdanza e circa un asettimana fa, sullo slip ho notato, al risveglio, unapiccola macchiolina di un beige tendente al marroncino.li per li nn ho dato peso, poi nel corso del giorno ho notato qualche altra macchiolina, ma abbastanza poche, cosi' ho deciso di chiamare la gine ke mi ha detto ke se nn era sangue nn dovevo allarmarmi e dovevo rimanere un po a riposo.il lunedi sono stata da lei e mi ha detto ke nn era stata una minaccia poike' era tutto a posto.nn c'era stato distacco,il feto era cresciuto in una settimana di 3mm,iniziava a formarsi ilcordone e ke forse le macchie erano dovute al fatto ke la camera gestazionale fosse un po scesa.per prevenzione mi ha dato una curetta di progesterone, per rilassare l'uteropoike' avevo avuto qualke piccolo dolore simile a quelli mestruali.cosa ne pensate? sono cosi' in pensiero.nn voglio succeda nulla almio piccolino.grazie.

    n° 1
    Chiudi
    Aggiungi un commento a Perdite in gravidanza: quando sono preoccupanti?...
    • * Nome:
    • Indirizzo E-Mail:
    • Notifica automatica:
    • Sito personale:
    • * Titolo:
    • * Avatar:
    • * Commento:
    • * Trascrivi questo codice:
    * campi obbligatori