gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Iperemesi gravidica cosa è e chi ne soffre

/pictures/2017/09/08/iperemesi-gravidica-cosa-e-e-chi-ne-soffre-2038968538[2081]x[866]780x325.jpeg iStock
gpt native-top-foglia-gravidanza

Nei primi mesi di gravidanza alcune donne soffrono di iperemesi gravidica, una forma più violenta di nausee mattutine che può richiedere il ricovero in ospedale per evitare la disidratazione

Iperemesi gravidica

Quasi tutte le donne devono combattere nei primi mesi della gravidanza con le nausee mattutine.
Per la maggior parte delle gestanti, le nausee scompaiono dopo i primi 3 mesi di gravidanza, ma in alcune donne, però, le nausee si manifestano in maniera molto più violenta e può essere necessario il ricovero ospedaliero. È quello che è capitato a Kate Middleton nelle due precedenti gravidanze. Di recente la duchessa di Cambridge e il principe William d'Inghilterra hanno annunciato l'arrivo di un terzo figlio, e anche questa volta Kate è costretta a stare a riposo a causa di vomito e nausea intensi.

Sintomi della gravidanza

Iperemesi in gravidanza, cos'è

Si tratta di Iperemesi Gravidica o Hyperemesis gravidarum, un disturbo della gravidanza che è caratterizzato da una forma acuta di nausee mattutine e colpisce circa una donna su 200. Si tratta quindi di un disturbo raro, ma che può comunque accadere all'inizio della gravidanza.

Sintomi

L'iperemesi gravidica si manifesta con forme molto gravi di vomito, che possono causare anche una eccessiva disidratazione, perché la donna che ne soffre non riesce a reintegrare i liquidi che perde.

Ecco i principali sintomi dell'iperemesi gravidica:

  • nausea e vomito eccessivi;
  • perdita di peso;
  • disidratazione;
  • stanchezza;
  • urine di colore giallo scuro;
  • minzione poco frequente.

Rimedi

Per questo spesso viene richiesto il ricovero in ospedale per sottoporre la donna ad una cura con flebo e riuscire così a reintegrare i liquidi. La cura consiste anche in una dieta particolare (bisogna fare piccoli asciutti a breve distanza e bere molto). Per cercare di non arrivare al ricovero ospedaliero, molte donne assumono antiemetici che dovrebbero limitare il vomito.

Se non curata come si deve, l'iperemesi gravidica può portare ad un calo del livello di potassio nel sangue, con problemi alla funzionalità del fegato ed una carenza di sali minerali che sono molto importanti per lo sviluppo del feto, soprattutto nei primi mesi. Inoltre può causare un abbassamento della pressione (con eventuali episodi di svenimenti) ed un aumento del battito cardiaco.

In alcuni casi le nausee così intense possono essere causate dalla presenza nell'utero di una "mola idatiforme", una massa benigna che si può formare a causa dei cambiamenti ormonali. Oppure potrebbero essere determinate anche da una gravidanza gemellare.





 

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0