gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Diario di una gravidanza: le cose che odio

Quando si è incinta, si sa, gli ormoni viaggiano a mille ed il carattere della puerpera non è stabile, ma non sempre è colpa nostra se brutte risposte o scatti di nervi a volte sono giustificati

pancioneQuando si è incinta, si sa, gli ormoni viaggiano a mille ed il carattere della puerpera non è stabile, ma non sempre è colpa nostra e brutte risposte o scatti di nervi a volte sono giustificati

“SCUSI SIGNORA, LEI E' INCINTA?”
Vi è mai capitato di essere al 6° mese di gravidanza con una pancia grande come un cocomero e sentirvi chiedere dalla commessa dell'alimentari da cui andate tutti i giorni “Scusi signora, ma lei è incinta?” Sabato mattina al mercato dopo 5 domande di questo tipo non ce l'ho fatta più e all'ultimo ho detto seccata: “No, sono deforme!”

“IO LE LASCO IL POSTO, MA LEI MI DEVE GIURARE CHE QUELLA PANCIA E' VERA”
La simpatica frase mi è stata rivolta da un giovane che in metropolitana, dopo 5 minuti di attenta osservazione della mia pancia, si è deciso a cedermi il posto. Anche una volta seduta ha continuato a blaterare che secondo lui sotto il vestito nascondevo un cuscino

“BENE, UN SECONDO BAMBINO... E A QUANDO IL TERZO?”
Credevo che fosse la solita frasetta che ti senti dire dopo aver partorito il primo figlio ma non avrei mai pensato che, mentre aspetti il secondo, c'è già qualcuno che vorrebbe il terzo. E chi poi? La vicina ottantenne che sbatte sempre sul muro appena sente il “primo” bambino piangere o la sigla di un cartone animato a volume un po' più alto... “Santa pazienza....”

“AH E' INCINTA... SE ME LO DICEVA LA FACEVO PASSARE...”

Me lo ha detto una settimana fa una signora che la scorsa settimana era in fila con me per delle analisi del sangue. Dopo un'ora di attesa, digiuna, la signora aveva sicuramente visto che ero incinta (ormai la cosa non è più dubbia, se ne è accorta anche la commessa dell' alimentari!) ma evidentemente non mi aveva voluto far passare e ora cercava di pulirsi la coscienza. Insomma lei era già in fila per il prelievo mentre io dovevo ancora pagare allo sportello. ”Non si preoccupi signora, mi hanno detto che le infermiere la mattina presto sono ancora assonnate e non prendono bene la vena... fanno un po' male... meglio tra un po', grazie lo stesso”.

“AH SEI INCINTA! SE DOVESSI RACCONTARTI LA MIA DI GRAVIDANZA... UN VERO MARTIRIO!”
Ma chi te lo ha chiesto? Esistono delle donne che provano un immenso piacere a raccontare a giovani puerpere le loro gravidanze travagliate, i problemi gestazionali che hanno avuto ed infine i dolorosissimi parti che hanno affrontato, con racconti che sfiorano il film horror. Questi soggetti puoi trovarli ovunque e sono particolarmente crudeli e sadici quando ti sciorinano le loro storie mentre in braccio tengono i loro pargoli, consapevoli di aver messo la parola fine a quel genere di disavventure mentre tu ci sei dentro con tutte le scarpe. Se durante la prima gravidanza questi racconti mi creavano ansia ora, che un po' di esperienza ce l'ho, il più delle volte rispondo: “Mi dispiace per tutti questi problemi, sono convinta che tu sia stata molto sfortunata ma credo anche che ti sia rivolta alle persone sbagliate”


1. Chi è Marta?
2. Il concepimento lampo
3. Scelta ginecologo e ospedale
4.
Che stanchezza il secondo mese!
5. Ecografia: meno male che è solo uno
6. E' tutto troppo stretto!
7. Shopping premaman contro tutto e tutti
8. Abbiamo diritto a non fare file in gravidanza?
9. Niente trucchi e creme?
10. E' così strano volere l'epidurale?
11. Maledetta placenta previa!
12. Il giorno del bi-test
13. Medicina alternativa: ultima spiaggia!


Discutete del diario di Marta nel forum Gravidanza della community di Pianetamamma

Marta nella community di Pianetamamma ha il nick supermamy

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0