Pianetamamma logo pianetamamma.it

1 5

Il sacco vitellino

Il sacco vitellino è il primo elemento visibile attraverso l'ecografia durante la gravidanza, di solito intorno alle 5 settimane di gestazione

saccovitellinoIl sacco vitellino è il primo elemento visibile nel sacco gestazionale durante la gravidanza, di solito intorno alle 5 settimane di gestazione. È riempito di fluido, fluido vitellino appunto, che può anche essere utilizzato nelle primissime settimane per il nutrimento dell'embrione.

Alla fine della quarta settimana il sacco vitellino può essere descritto come una vescichetta a forma di pera aperta nel tubo digestivo con un tubo lungo e stretto, il dotto vitellino.

Il sacco vitellino inizia a formarsi durante la seconda settimana di vita dell'embrione.











sacco
Camera gestazionale alla quinta settimana (tratto da http://www.ecografie3d.com/)

Intorno alla quinta settimana di gestazione la camera gestazionale è circa 7 mm. In quest'epoca ancora non è visualizzabile con certezza l'embrione. All’interno della camera gestazionale però si rileva il sacco vitellino come si vede nell'immagine: un sottile anello tondeggiante di 2 mm. Raggiunge circa 5,5 mm alla decima settimana di gravidanza, poi scompare rapidamente

sacco_diecisett
Eco tridimensionale raffigurante l'embrione nell'amnios e il sacco vitellino contrassegnato da un asterisco, sempre più spostato, prima di scomparire (tratto da http://www.ecografie3d.com/)

L'amnios è una specie di sacca membranosa, circonda e protegge l'embrione. L'amnios è inizialmente a contatto con il corpo dell'embrione poi aumenta di volume con la produzione e l'accumulo di liquido amniotico. L’embrione è sospeso nel suo interno attraverso il cordone ombelicale.
Aumentando il liquido amniotico, si incrementa l'espansione dell'amnios sino a farlo aderire alla superficie interna della cavità uterina