gpt skin_web-gravidanza-0
gpt strip1_generica-gravidanza
gpt strip1_gpt-gravidanza-0
1 5

Il bambino nell'ottavo mese di gravidanza

/pictures/20160913/il-bambino-nell-ottavo-mese-di-gravidanza-1971311434[965]x[403]780x325.jpeg
gpt native-top-foglia-gravidanza

Lo sviluppo del bambino all'ottavo mese di gravidanza dalla trentesima alla trentacinquesima settimana di gravidanza. La pelle è meno grinzosa ed è sempre ricoperta da lanugine; il corpo assume una forma più "rotondeggiante" a causa dell'aumento di grasso sottocutaneo

Bambino all'ottavo mese di gravidanza

All'ottavo mese di gravidanza il bambino ha la pelle meno grinzosa, sempre ricoperta da lanugine. Il suo corpo assume una forma più "rotondeggiante" a causa dell'aumento dei depositi adiposi sottocutanei. Le palpebre non sono più attaccate e compaiono sopracciglia e capelli. La pelle è in grado di proteggere il feto dalla dispersione di calore. In questo mese gli emisferi destro e sinistro del cervello cominciano a lavorare insieme.
Il feto all'ottavo mese pesa in media 2400 grammi ed è lungo circa 45 cm.

gpt native-middle-foglia-gravidanza

  • Trentesima settimana: Alla trentesima settimana di gestazione il bambino misura circa 37 centimetri e pesa un chilo e mezzo. Il cervello continua a svilupparsi intensamente e la pelle diventa sempre più liscia. Il bambino si muove tanto e questi movimenti si vedono chiaramente sulla pancia, se non gli piace la posizione nella quale ti trovi farà di tutto per fartelo capire.
  • Trentunesima settimana: Il feto misura 40 centimetri e pesa circa un chilo e trecento grammi. Reagisce visibilmente agli stimoli, come i suoni, con dei movimenti o con un aumento del battito cardiaco. Il bambino ha le gambe e le braccia incrociate e si sta posizionando nel modo corretto per venire alla luce. La sua posizione generalmente è la seguente: ginocchia piegate, braccia e gambe incrociate, mento poggiato sul petto. Le sue ossa continuano a rafforzarsi  quindi è importante assumere cibi ricchi di calcio. Compaiono sopracciglia e capelli e spesso può succhiarsi il pugnetto, il pollice e tenere gli occhi aperti.
  • Trentaduesima settimana: A questo stadio della gravidanza il bambino misura circa 41 centimetri e pesa più o meno un chilo e cinquecento grammi. Le ossa continuano a svilupparsi e ciò richiede una buona quantità di calcio che il bambino prende dalla madre, quindi fai in modo di assumerne la giusta quantità. La sua pelle è ancora grinzosa ma diventa sempre più rosa.
  • Trentatreesima settimana di gravidanza: Il feto misura circa 42 centimetri e il suo peso è di circa mille e settecento grammi.  Il suo cervello matura così come il sistema immunitario. Solo il suo apparato respiratorio non è ancora maturo e se dovesse nascere adesso andrebbe messo nell'incubatrice. Ingoia molto liquido amniotico e di conseguenza fa parecchia pipì. Conosce i sapori dei cibi attraverso il liquido amniotico quindi presta sempre molta attenzione a ciò che mangi.
  • Trentaquattresima settimana di gravidanza: Il bambino è lungo 43 centimetri e pesa circa 1918 grammi. Tutti i suoi organi sono ormai maturi, tranne i polmoni che secernono un liquido speciale per evitare un collasso polmonare durante il primo respiro che farà dopo la nascita. Il suo viso è ancora rugoso, ma la pelle comincia ad essere più liscia, rosea e morbida. Ha parecchi capelli sulla testa e reagisce alla luce perché i suoi occhi vedono.
  • Trentacinquesima settimana di gravidanza: Il feto misura 45 cm e pesa circa 2146 grammi. Tutti i suoi organi sono ormai formati e può respirare e digerire da solo. Prova a muoversi sempre tanto, ma lo spazio per lui è davvero poco e non è raro che tu senta i suoi calci in alto, anche fino al petto. Comunica tanto con il tuo bambino, con le parole, le carezze, la musica. Scegli i cibi giusti perchè ciò che mangi caratterizza il sapore del liquido amniotico. 

Il bambino nei nove mesi di gravidanza

gpt native-bottom-foglia-gravidanza
gpt inread-gravidanza-0
Le indicazioni contenute in questo sito non intendono e non devono in alcun modo sostituire il rapporto diretto fra professionisti della salute e il lettore. È pertanto opportuno consultare sempre il proprio medico curante e/o specialisti. Disclaimer»
gpt skin_mobile-gravidanza-0